Il futuro di Cologno dipende da noi tutti

IMG_2217Benvenuti a tutti. Per prima cosa vorrei ringraziarvi perché avete risposto al nostro invito e siete qui con noi a condividere un momento che vorremmo fosse importante non soltanto per noi, che siamo qui ora, ma per tutto il nostro paese e la vostra presenza ci aiuta in questo. Oggi lanciamo #Cologno2016: per noi si apre ufficialmente la campagna elettorale che ci porterà al voto nella primavera del prossimo anno. Vogliamo partire ora, con il piede giusto, con il tempo opportuno, senza nasconderci dietro inutili tatticismi, mostrandoci come abbiamo sempre fatto per quello che siamo e per quello che siamo capaci di fare, per condividere con voi una visione di Cologno e costruire insieme un programma futuro per il nostro paese.

Vedo fra voi molti volti amici: persone che conosco e che mi conoscono. Non è la prima volta che ci vediamo. Negli ultimi nove anni ho svolto il ruolo di consigliera comunale di minoranza, alle scorse elezioni ero la candidata sindaca di progettoCologno e sarà così anche per il prossimo anno. Non si può dire che con questa candidatura il nostro gruppo voglia sorprendervi: in effetti però pensiamo che Cologno in questo momento non abbia bisogno di altre sorprese. Purtroppo ne ha già avute troppe, non esattamente positive.

Ho iniziato a occuparmi di politica a livello amministrativo prima ancora di cominciare a fare ciò che mi piace, il mio lavoro, cioè l’insegnante. Era il 2006. Non è stato semplice, ma da subito è stato appassionante: essere scelta a 24 anni per “fare le pulci” (anche se poi non si sono rivelate proprio semplici pulci!) a un’amministrazione all’epoca votata dal 64% dei colognesi mi ha investita di una grande responsabilità, che ho cercato di onorare con entusiasmo, studio e una buona dose di ingenuità. Quello che non mi è mai mancato e di cui vi sono immensamente grata è il sostegno di chi mi aveva votata allora, di chi mi ha sostenuta quattro anni fa e di chi, pur non avendomi votata, ha voluto confrontarsi con me negli ultimi anni: è grazie a voi se le motivazioni che mi hanno spinta a impegnarmi per il nostro paese non sono mai venute meno e oggi, in una situazione non semplice, sono più forti di prima.

Di recente mi è capitato spesso che, chiacchierando con diversi di voi, mi rivolgeste la fatidica domanda: “Dai, allora ti ricandidi?” Altri si sono spinti oltre, in profezie che spero non siano infauste. La vostra frase successiva nella maggior parte dei casi è stata: “Brava, fai bene, ma… Non so che cosa augurarti”. Tutti siamo consapevoli di una cosa: amministrare Cologno dal 2016 non sarà affatto semplice. Fra poco il nostro paese si assumerà il più grande debito mai contratto nella sua storia e dovrà onorarlo per trent’anni. Tutti nella nostra coscienza conosciamo le responsabilità di questa situazione, alcuni di noi provano anche la delusione per essersi fidati di chi non ha mantenuto le aspettative e ha tradito la fiducia dei colognesi. Ma non è questo il momento delle accuse, dell’attribuzione di colpe e delle recriminazioni: non ci aiutano e noi dobbiamo andare avanti, avere il coraggio e la forza di andare oltre la critica, per immaginare nel modo migliore il nostro futuro.

Per questo posso dirvi con certezza una cosa: io non ho paura di portare fino in fondo il percorso che abbiamo intrapreso insieme nove anni fa, anche se le condizioni sono profondamente cambiate e le difficoltà sono cresciute. Non è incoscienza o peggio ancora arroganza, ma è la consapevolezza che qualcuno deve farlo e non ci si può improvvisare: Cologno non può permettersi di continuare così e tutti, per primi noi che abbiamo avuto in questi anni la responsabilità di rappresentare chi non era d’accordo con questa amministrazione, se gettassimo la spugna proprio ora, staremmo commettendo il più grave torto verso di voi e verso il nostro paese.

Questo è il momento del coraggio e della responsabilità. Ci vuole coraggio per decidere di lasciare il noto per l’ignoto, anche quando le persone che conosciamo ci hanno tradito o si sono rivelate deludenti. Non è semplice riuscire a fidarsi di nuovo di altre persone, soprattutto in un periodo nel quale chi fa politica – se gli va bene – è guardato con sospetto. Noi però ci conosciamo da diversi anni ormai: sapete chi sono, avete visto come ci siamo mossi, quale lavoro abbiamo cercato di fare. Ho parlato con ognuno di voi, di qualsiasi credo politico fosse, senza nascondere le mie idee, ma ricordandovi che l’unico obiettivo, l’idea guida di ogni nostra azione era dare a Cologno e ai colognesi le migliori opportunità, oltre ogni “ideologia”. Altri si sono nascosti dietro un simbolo politico, lo hanno usato per farsi forza, prendere voti e poi hanno tradito la fiducia del nostro paese. Noi ci presentiamo come lista civica e tale siamo: da cinque anni stiamo ragionando in questi termini, abbiamo una nostra festa estiva, un nostro statuto, organizziamo con continuità iniziative che conoscete bene e abbiamo un gruppo che è cresciuto insieme, che lavora insieme da tempo, che si è formato e si sta formando per essere da subito in grado di rispondere ai bisogni dei colognesi. Anche a loro va oggi tutta la mia gratitudine.

Questo non è un discorso programmatico, perché vogliamo scrivere ciò che faremo per Cologno con tutti voi. Non potremo promettervi grandi opere: purtroppo le risorse del paese sono già state ampiamente utilizzate e i tempi per i bilanci comunali sono difficili, a maggior ragione con il debito che graverà sulle nostre spalle. Quello che posso promettervi però è un cambiamento di stile. Ci proponiamo per essere a servizio del nostro paese, per essere trasparenti, presenti sul territorio, capaci di dare le risposte di cui i colognesi hanno bisogno con la massima disponibilità e lavorando con tutto il nostro impegno per rendere il comune più vicino a voi.

Oggi incominciamo un cammino che durerà poco meno di un anno, ma che è destinato in ogni caso ad avere una prospettiva molto più lunga. Lo cominciamo insieme a voi, con un semplice aperitivo in uno dei luoghi più incantevoli del nostro paese, perché vogliamo guardarvi negli occhi e dirvi queste semplici parole: questo percorso può sembrare difficile, ma la verità è che ciò che sarà dipende da ognuno di noi. Il risultato elettorale e il futuro di Cologno dipendono da tutti noi, che siamo qui presenti oggi: dipendono dal nostro impegno, dalla nostra voglia di metterci in gioco, dalla nostra volontà di fidarci ancora di persone nuove, di sostenerci e di fare conoscere il nostro lavoro anche ad altri. Tutto ciò che facciamo, da oggi ancora di più, lo faremo con voi, per prenderci cura di Cologno e per poter essere orgogliosi del nostro paese. Tutti noi e il nostro paese meritiamo molto più di quanto ci è stato dato finora, ma dipende soltanto da noi riuscire a ottenere un futuro all’altezza dei nostri desideri. Io sono pronta, noi siamo pronti: da domani insieme incominciamo a costruire una Cologno migliore per tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...